Comune di Amelia | Sito Istituzionale

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Tributi ed altre Entrate Comunali

Avvisi in Evidenza - Tributi ed altre entrate comunali

SERVIZIO PUBBLICITA' E PUBBLICHE AFFISSIONI-TOSAP
18/10/2017
IMU TERRENI AGRICOLI
10/02/2015
Altri Avvisi

Tributi ed altre entrate comunali

 

IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC)


Dal 1° gennaio 2014 è in vigore l’Imposta unica comunale (IUC) basata sui presupposti impositivi costituiti dall’Imposta municipale propria (IMU), di natura patrimoniale, e da una componente riferita ai servizi, a sua volta articolata nel Tributo per i servizi indivisibili (TASI) e nella Tassa sui rifiuti (TARI) destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti.

L’IMU è dovuta dal possessore di immobili, esclusa l’abitazione principale ad eccezione degli immobili di lusso, mentre la TASI è posta a carico sia del possessore, sia dell’utilizzatore dell’immobile.

La TARI, che insieme con la TASI sostituisce dal 1° gennaio 2014 il tributo comunale sui rifiuti e sui servizi, è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali e aree scoperte.

La disciplina della IUC, contenuta nella legge 27 dicembre 2013, n. 147 “Legge di Stabilità per l’anno 2014”, sarà integrata dalle norme di un apposito regolamento che il Comune dovrà approvare per definire nel dettaglio alcuni aspetti di rilievo relativi all’applicazione delle singole componenti del tributo. 

La scadenza prevista per l’approvazione del regolamento è la stessa del bilancio di previsione, fissata per l'anno in corso, salvo eventuali proroghe, entro il termine del 30 Aprile 2014 (DM 13/2/2014).

Si forniscono di seguito in forma sintetica le informazioni di particolare interesse per il contribuente, insieme con le principali disposizioni normative disciplinanti le singole componenti del tributo.

IUC - COMPONENTE I.M.U. (Imposta Municipale Propria)


PRINCIPALI RIFERIMENTI NORMATIVI
*Ai sensi dell’art. 1 comma 703 della Legge di Stabilità 2014 “L’istituzione della IUC lascia salva la disciplina per l’applicazione dell’IMU” 
D.Lgs. 14 marzo 2011, n. 23 Artt. 8 – 9 – 14
D.L. 6 dicembre 2011, n. 201 Art. 13 (convertito in L. 22 dicembre 2011, n. 214)
D.L. 2 marzo 2012, n. 16 (convertito in L. 26 aprile 2012, n. 44)
D.Lgs. 30 dicembre 1992, n. 504
Art. 1, commi da 158 a 172, della L. 27 dicembre 2006, n. 296( Legge finanziaria 2007)
D.L. 24 gennaio, n. 1, (convertito in L . 24 marzo 2012, n. 27)
D.L. 2 marzo 2012, n. 16, (convertito in L. 26 aprile 2012, n. 44)
D.L. 10 ottobre 2012, n. 174, (convertito in L. 7 dicembre 2012, n. 213)
L. 24 dicembre 2012, n. 228 (Legge di stabilità 2013)
D.L. 8 aprile 2013, n. 35 (convertito in L. 6 giugno 2013, n. 64) 
D.L. 31 agosto 2013, n. 102 (convertito in L. 28 ottobre 2013, n. 124)
D.L. 30 novembre 2013, n. 133 (convertito in L. 29 gennaio 2014, n. 5);
Legge 27 dicembre 2013, n. 147 (Legge di stabilità 2014);
Regolamento comunale IUC

PRESUPPOSTO DELL’IMPOSTA
Il presupposto dell’IMU è il possesso di immobili, siti nel territorio dello Stato, a qualsiasi uso destinati, escluse le abitazione principali e relative pertinenze, ad eccezione delle abitazioni classificate nelle categorie catastali A1, A8 e A9 (case di lusso). Restano valide le definizioni di fabbricati, aree edificabili e terreni agricoli, fornite per l’Imposta comunale sugli immobili in vigore negli anni precedenti.

SOGGETTI PASSIVI
Sono soggetti passivi dell’IMU:

• il proprietario dell’immobile;
• l’usufruttuario;
• il titolare del diritto d’uso;
• il titolare del diritto di abitazione;
• il titolare del diritto di enfiteusi;
• il titolare del diritto di superficie;
• il locatario di bene in leasing;
• il concessionario di beni demaniali.
Nel caso di locazione finanziaria, si ricorda che, ai fini IMU, l’art. 9, D.lgs. n. 23/2011, richiamato dal D.L. n. 201/2011, stabilisce che è soggetto passivo dell’IMU il locatario.
Tale soggettività, inoltre, riguarda gli immobili da costruire e quelli costruiti e decorre dalla data di stipula del contratto e per tutta la durata dello stesso.

LE IPOTESI DI ESCLUSIONE
In materia di IMU, si ricorda che dal 1° gennaio 2014, nel riscrivere alcune diposizioni dell’art. 13 del D.L. n. 201/2011, convertito in legge con modificazioni dalla L. n. 214/2011, l’art.1, comma 707 della L. n. 147/2013 apporta queste modificazioni alla disciplina in vigore negli anni precedenti:

soppressione dell’IMU per l’abitazione principale e relative pertinenze, ad eccezione degli immobili iscritti in catasto nelle categorie A/1, A/8 ed A/9.
Si ricorda a questo proposito che per abitazione principale si intende l'immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, nel quale il possessore e il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente;

sono altresì escluse dall’IMU, in quanto assimilate all’abitazione principale, le seguenti unità immobiliari:

abitazioni appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale (e relative pertinenze) dei soci assegnatari;
alloggi sociali come definiti dal D.M. 22 aprile 2008;
casa coniugale assegnata al coniuge a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento, o cessazione degli effetti civili del matrimonio;
unico immobile iscritto o iscrivibile al catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, posseduto e non concesso in locazione, dal personale in servizio permanente presso le Forze armate, ovvero le Forze di polizia ad ordinamento militare e civile, nonché presso il Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco;
fabbricati rurali ad uso strumentale di cui al comma 8 dell’ art. 13 del d.l. n. 201/2011.

Oltre all’esclusioni descritte risultano ampliate le assimilazione all’abitazione principale che il Comune il comune di Amelia ha previsto nel proprio regolamento:

• unità immobiliare a destinazione abitativa posseduta dai soggetti anziani o disabili che abbiano acquisito la residenza in case di ricovero e cura, a condizione che la stessa non risulti locata;
• unità immobiliare concessa in comodato ai parenti in linea retta, entro il primo grado, a condizione che venga utilizzata da questi ultimi come abitazione principale.
In tale ipotesi, viene previsto che l’agevolazione sia riconosciuta:

- nel solo caso in cui, chi riceve il bene in comodato (comodatario), appartenga ad un nucleo familiare con ISEE non superiore a 15.000 euro annui;

• abitazione posseduta in Italia, da cittadini italiani, non residenti nel territorio dello Stato, a condizione che non risulti locata.

(in quest'ultimo caso per aver diritto all'assimilazione è previsto che entro il 2 dicembre 2014 venga depositata apposita dichiarazione con allegata certificazione ISEE)


LE IPOTESI LEGISLATIVE DI ESENZIONE DALL’IMU
In materia di esenzioni dall’IMU continuano ad applicarsi le norme di cui all’art. 9, comma 8, del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23, nonché le esenzioni previste dall'articolo 7, comma 1, lettere b), c), d), e), f), h), ed i) del decreto legislativo n. 504/92, come modificato dal D.L. 31 agosto.

Nel Comune di Amelia continuano ad essere esenti dall’IMU anche per il 2014 i terreni agricoli, in quanto ricadenti nelle aree montane o di collina di cui all’art. 7 comma 1, lettera h), del D.Lgs. n. 504/92.
Dal 1° gennaio 2014 sono altresì esenti:
i beni merce. Appartengono a tale tipologia di immobili i fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita, fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati;
gli immobili posseduti ed utilizzati dagli enti non commerciali per le attività di ricerca scientifica.

DICHIARAZIONE
I soggetti passivi IMU devono presentare la dichiarazione entro il 30 giugno dell’anno successivo quello in cui il possesso degli immobili ha avuto inizio o sono intervenute variazioni rilevanti ai fini della determinazione dell’imposta. La dichiarazione ha effetto anche per gli anni successivi sempre che non si verifichino modificazioni dei dati ed elementi dichiarati cui consegua un diverso ammontare dell’imposta dovuta.

Obblighi dichiarativi per gli enti non commerciali
Gli enti non commerciali presentano la dichiarazione esclusivamente per via telematica, entro il 30 giugno 2014, secondo le modalità approvate con apposito decreto del Ministero dell’economia e delle finanze, (ad oggi non ancora approvato).Con le stesse modalità ed entro lo stesso termine previsto per la dichiarazione per l’anno 2013 deve essere presentata la dichiarazione per l’anno 2012.

VERSAMENTO IMU
Il versamento dell’IMU dovrà essere effettuato utilizzando i Codici Tributo e il Codice Comune di seguito riportati, mediante F24. In alternativa è possibile eseguire il pagamento attraverso l’apposito bollettino di conto corrente postale, come previsto ai sensi di legge.

I soggetti titolari di partita IVA devono effettuare i versamenti esclusivamente con modalità telematiche. 
Gli enti non commerciali devono effettuare i versamenti esclusivamente utilizzando il modello F24.

MODALITÀ DI PAGAMENTO
Modello F24 
Modello F24 semplificato 
Codici tributo da inserire nel modello F24: 
CODICE ENTE COMUNE A 262 
CODICI TRIBUTO: 
• 3912 “IMU abitazioni principali classificate nelle categorie catastali A1, A8 e A/9 
• 3916 “IMU aree edificabili” 
• 3918 “IMU altri fabbricati 
• 3925 “IMU immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – quota Stato
• 3930 “IMU immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – quota Comune

Il versamento dell’IMU si effettua in due rate, scadenti la prima il 16 giugno e la seconda il 16 dicembre 2014

Gli enti non commerciali, per gli immobili in cui si svolge l’attività mista, effettuano il versamento in tre rate, di cui le prime due - di importo pari ciascuna al 50 per cento dell’imposta complessivamente corrisposta per l’anno precedente - devono essere versate la prima entro il 16 giugno e la seconda entro il 16 dicembre; la terza rata, a conguaglio dell’imposta complessivamente,deve essere versata entro il 16 giugno dell’anno successivo a quello cui si riferisce il versamento.


IUC - Componente servizi indivisibili: TASI(Tassa Servizi Indivisibili)

 

Chi deve pagare


La TASI è dovuta da chiunque possiede o detiene immobili (esclusi i terreni agricoli), applicando al valore dell’immobile le aliquote stabilite dal Comune. L’importo a carico del possessore (proprietario o titolare di diritto reale) è pari al 90% del totale del tributo; l’importo (ove previsto)  a carico dell’occupante è pari al 10% del totale del tributo. L'aliquota base è dell'1per mille e può essere elevata fino al 2,5 per mille. Il comune può prevedere apposite agevolazioni e detrazioni.

Quando si deve pagare

 

La TASI deve essere versata in autoliquidazione in due rate di pari importo, aventi scadenza, per il solo anno 2014:

  • 16 giugno per la prima rata
  • 16 dicembre per la seconda rata.

E’ consentito il versamento in unica soluzione entro il 16 giugno.

 

Quanto si deve pagare:

 

Al valore dell’immobile (calcolato moltiplicando la rendita catastale rivalutata per i coefficienti specifici previsti dalla normativa IMU a seconda delle diverse tipologie di immobili) si applicano le  aliquote e detrazioni che saranno approvate dal Consiglio Comunale anche base al regolamento IUC in corso di approvazione

 

IUC - Componente servizi indivisibili: TARI (Tassa Rifiuti)

 

PRESUPPOSTO DELL’IMPOSTA

Il presupposto della TARI è il possesso o la detenzione a qualsiasi titolo di locali o di aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani.
Sono escluse dalla TARI le aree scoperte pertinenziali o accessorie a locali tassabili, non operative, e le aree comuni condominiali di cui all'articolo 1117 del codice civile che non siano detenute o occupate in via esclusiva.

SOGGETTI PASSIVI
Soggetto passivo è il possessore o detentore a qualsiasi titolo di locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti. In caso di pluralità di possessori o di detentori, essi sono tenuti in solido all'adempimento dell'unica obbligazione tributaria.

In caso di detenzione temporanea di durata non superiore a 6 mesi nel corso dello stesso anno solare la TARI è dovuta solo dal possessore a titolo di proprietà, uso, usufrutto, abitazione o superficie.

PERIODO D’IMPOSTA
La TARI e' corrisposta in base a tariffa commisurata ad anno solare coincidente con un'autonoma obbligazione tributaria.

APPROVAZIONE DELLE TARIFFE E CRITERI DI DETERMINAZIONE
Il comune di Amelia non ha ancora determinato le tariffe della TARI, per l’anno 2014. La tariffa e' composta da una parte fissa, riferita al costo del servizio, calcolata rispetto alla superficie dell'immobile e da una parte variabile, riferita alla quantità di rifiuti prodotti, calcolata in modo presuntivo rispetto al numero dei componenti del nucleo familiare.

Le tariffe sono finalizzate ad assicurare la copertura integrale dei costi del servizio di igiene urbana per l’anno 2014, sulla scorta del Piano economico finanziario approvato dal Consiglio comunale. 
Il Comune, attraverso il regolamento per la disciplina della TARI, concede riduzioni ed esenzioni per le famiglie più bisognose, legate al reddito e alla capacità contributiva della famiglia, facendo ricorso all'indicatore della situazione economica equivalente ( ISEE).

AVVISO DI PAGAMENTO
A seguito dello svolgimento della gara per il nuovo gestore unico dell'ambito territoriale ATI4, il gestore operativo del servizio è stato individuato nell'ATI costituita di ASM e Cosp Tecno service– emetterà gli avvisi di pagamento che vengono recapitati ai contribuenti tramite posta ordinaria e secondo le scadenze previste dal regolamento che disciplina il tributo /deliberazione comunale (in fase di approvazione).

Il tributo è accertato e riscosso dal Gestore del servizio rifiuti che invia al contribuente un apposito avviso di pagamento contenente l’importo dovuto, l’ubicazione e la superficie dei locali e delle aree su cui è applicato il tributo, la categoria tariffaria dichiarata o accertata, l’importo di ogni singola rata e le scadenze.

SCADENZA PAGAMENTI
Le date di scadenza delle rate di versamento per l’anno 2014 sono in corso di approvazione

 

- prima rata: termine di scadenza 31 marzo
- seconda rata: termine di scadenza 31maggio
- terza rata: termine di scadenza 31 luglio
termine di scadenza 30 settembre

 


E’ consentito il pagamento in unica soluzione entro il 16 giugno di ciascun anno.

MODALITA’ DI VERSAMENTO
Il versamento è effettuato mediante l'utilizzo dei bollettini di c/c postale recapitati al proprio domicilio ovvero tramite altri sistemi di pagamento elettronico bancario o postale.

La normativa consente anche il pagamento mediante Modello F24. A tale proposito si osserva che alla data attuale l’Agenzia delle Entrate non ha ancora approvato il codice tributo della TARI da indicare obbligatoriamente nel modello.

Per l'applicazione della TARI si considerano le superfici dichiarate o accertate ai fini dei precedenti prelievi sui rifiuti, registrate in banca dati.

DICHIARAZIONE
I soggetti passivi del tributo devono presentare la dichiarazione della TARI entro il termine del 30 giugno dell’anno successivo alla data di inizio del possesso o della detenzione dei locali e delle aree assoggettabili al tributo. La dichiarazione, redatta su modello messo a disposizione dal Comune, ha effetto anche per gli anni successivi sempreché non si verifichino modificazioni dei dati dichiarati da cui consegua un diverso ammontare del tributo. In tal caso, la dichiarazione va presentata entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello in cui sono intervenute le modificazioni.

 

 

CALCOLA LA IUC  CLICCA QUI

Accesso SERVIZI SCOLASTICI

Orario di apertura

Lunedì 8.45 - 12.30

Martedì 8.45 - 12.30 /15.00 - 17.00

Mercoledì 8.45 - 12.30

Giovedì 8.45 - 12.30 /15.00 - 17.00

Venerdì 8.45 - 12.30

Sabato Chiuso

Sportello per il contribuente e info:

Telefono: 0744.976243 - 0744.976203

fax: 0744.976234 e mail: This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it

ma prima prova ad andare nell'apposita sezione in questa pagina del sito alla voce "come fare per"

Struttura di riferimento

SETTORE 5  - RESPONSABILE DEL SETTORE dott. Riccardo Passagrilli

e mail: This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it

per appuntamenti: tel. 0744.976205

UFFICIO 1° - Servizio Entrate Tributarie ed Extratributarie

Responsabile (Capo Ufficio): dott. Maurizio BORSETI

  • Competenze
  • Dove si trova
  • Concessionari esterni (Imposta sulla Pubblicità e diritti sulle pubbliche affissioni)


ADDETTI FRONT OFFICE - GIORGIO ANTONELLI   -  CINZIA ISIDORI

 

Competenze

Le competenze proprie dell'ufficio riguardano principalmente le seguenti entrate:

  • imposta municipale propria (imu)
  • nuovo tributo comunale sui rifiuti e servizi (TARES)
  • tassa rifiuti (TARSU fino al 31/12/2012)
  • imposta comunale sugli immobili (ici) (limitatamente alla
  • gestione degli accertamenti e dei rimborsi)
  • tassa occupazione aree e spazi pubblici
  • canone per la riscossione delle lampade votive
  • canoni per l'uso di locali e palestre comunali
  • tariffe per i servizi scolastici
  • addizionale comunale irpef (verifica riscossioni)

in particolare l'ufficio:

  • redige i regolamenti che hanno valenza in materia di fiscalità locale
  • espleta attività di ricerca, studio ed elaborazione di dati per la definizione delle aliquote e delle tariffe
  • struisce le delibere di competenza da sottoporre all'approvazione da parte della giunta e del consiglio
  • cura il contenzioso in stretto rapporto con l'avvocatura comunale
  • provvede al controllo delle denunce e dei versamenti e forma gli atti di liquidazione ed accertamento del tributo
  • forma i ruoli ordinari ed i ruoli coattivi per la riscossione dei tributi locali
  • dispone i rimborsi e provvede a discaricare le quote inesigibili e le quote non dovute
  • predispone gli atti da sottoporre all'approvazione degli organi di
  • governo e gestionali dell'ente
  • cura l'informazione e l'assistenza al contribuente
  • verifica l'attività dei concessioanri esterni
  • riceve le denunce di attivazione/variazione/cessazione.

Dove si trova

Piazza Matteotti, 3 - Palazzo Comunale  (piano rialzato)

Vedi la mappa su google: CLICCA QUI

Concessionari Esterni

ETRURIA SERVIZI SRL

Servizio di gestione e riscossione dell'imposta sulla pubblicità e diritti sulle pubbliche affissioni e tosap


Uffici in PIAZZA AUGUSTO VERA 8 - 05022 AMELIA TR
Tel. 0744 975513
FAX. 0744 981684

EMAIL:   This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it

Orario: lunedì/martedì/giovedì/venerdì  mattina dalle 9.00 alle 12.00 - mercoledì dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 18.00.
Rif. Sig.ra CROCIONE PAOLA


Accedendo al link qui di seguito, verrete indirizzati alla pagina dedicata del ns. sito contenente tutte  le informazioni dei servizi in oggetto: http://www.etruriaservizi.com/index.php?/comune-di-amelia.htm

 

Comune di Amelia
P.zza Matteotti - 05022 Amelia (Tr) - Tel. 0744.9761
Partita IVA o Codice Fiscale 00179120555
IBAN IT46A0622072530000002100105
Posta certificata:
comune.amelia@postacert.umbria.it

Ogni persona ha una comprensione di sesso diverso. Le aspettative sono diverse da caso piuttosto porno. Alcune persone non solo non piace il proprio partner appendere fuori con un po ' di calore, mentre esagerando Porno lei ama l'evento. Per questo motivo, abbiamo cercato e il miglior sesso di gruppo film sito che pubblica in

http://www.frescoporno.com/

per avere il vostro nome di dominio abbiamo trovato il sito perfetto. Naturalmente, questo e un simile multi-sito Porno italiane l'evento, con diversi temi proposti. La ragione principale di questa gente tutto quello che vogliono in fretta e senza troppi problemi i film porno deriva dal voler raggiungere. Per esempio, alcuni di loro, come film giu. A tutti gli eventi, alcuni che non sono coinvolti in questo tipo di porno izle, un film da guardare, e ti fa masturbarsi lascia il sito. Secondo i sondaggi, una gran parte degli uomini, in particolare Porno Lesbiche per lasciare il sito dopo aver visto il film. Il motivo più importante per questo vogliono video pornoyu deriva dall'evento a guardare e soddisfare se stessi.