Comune di Amelia | Sito Istituzionale

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home

Parco Fluviale Urbano del Rio Grande

A Nord - Ovest della città di Amelia, proprio ai piedi del colle dove sorgono le mura dell'antica città umbra, incastonato tra le colline umbre si trova il Bacino del Rio Grande, luogo di suggestiva bellezza, risorsa economica per le passate generazioni e risorsa ambientale e turistica per le presenti.

L'invaso, conosciuto come Lago Vecchio, è da considerarsi a tutti gli effetti come un lago artificiale in quanto formato dallo sbarramento del Rio Grande con la Diga di Ponte Grande realizzata in corrispondenza della gola che si viene a formare tra il monte Cimini ed il Colle di Amelia.
L'invaso serviva in passato per il funzionamento dei mulini a valle dello sbarramento. L'acqua, attraverso due canali, defluiva a valle e veniva utilizzata per far funzionare i mulini presenti lungo l'asta fluviale di valle. Il Lago, non svolgendo più la sua funzione di accumulo delle acque, è oggi utilizzato a scopi turistico - ricreativi. Già dai primi anni del secolo la popolazione locale incominciò ad intravedere nel Rio Grande un luogo ideale e piacevole per rilassarsi.

Mossi da questo spirito alcuni cittadini amerini decisero negli anni settanta di dare origine ad un associazione chiamata "Gli amici del Rio Grande" e con grande impegno hanno provveduto alla realizzazione di impianti ricreativi come la spiaggia per l'approdo delle barche e l'area attrezzata per picnic. Entrambi questi servizi si trovano sul ramo sinistro del Rio Grande e costituiscono oggi il punto di riferimento per coloro che decidono di trascorrere una domenica al Lago, sempre da qui partono i sentieri che costeggiano il ramo destro e che permettono di immergersi nella natura del luogo, di visitare la vecchia diga medioevale della Para e di fare attività sportiva.

Su questa scia, il Comune di Amelia ha istituito il Parco Fluviale Urbano con lo scopo di potenziare le valenze turistiche ricreative dell'area.
II bacino, anche grazie all’attenzione del Governo nazionale, è oggi parte integrante di un progetto di riqualificazione e recupero che ha lo scopo di valorizzare le risorse del territorio e di sostenere la capacità di attrazione turistica dell'area oltre che promuovere l'integrazione della notevole offerta ambientale presente nel comprensorio.
Da evidenziare a riguardo il “Progetto Frutti Antichi” la cui finalità è quella di valorizzare le specie arboree autoctone con un elevato rischio di estinzione e di sostituzione da parte dei prodotti di importazione o prodotti artificialmente, più redditizi da un punto di vista economico; nonché di promuovere la trasformazione e la commercializzazione dei derivati (marmellata, confettura, frutta sciroppata, ecc.) che faranno parte degli itinerari turistico – gastronomici. Il progetto coinvolge le aziende agricole e agro-turistiche della zona dell'Amerino, che si dedicheranno all'impianto e alla coltivazione delle specie sopra citate, tutto nell'ottica di uno sviluppo rurale integrato.

Una passeggiata nel parco
Informazioni:
Telefono: IAT 0744 981453
e mail: This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it
Associazione "Amici del Rio Grande"

 

 

Comune di Amelia
P.zza Matteotti - 05022 Amelia (Tr) - Tel. 0744.9761
Partita IVA o Codice Fiscale 00179120555
IBAN IT46A0622072530000002100105
Posta certificata:
comune.amelia@postacert.umbria.it

Turismo e cultura